/ aircnc

Air-cnc: dal team di famiglia ai premi

Air-cnc si propone di fare per l’industria quello che Airbnb ha fatto per le vacanze: permettere alle imprese produttive di mettere a disposizione le loro macchine e tecnologie nel tempo in cui non sono in uso, per produrre su richiesta a prezzi accessibili, un servizio estremamente difficile da trovare in Italia.

Theodore Roosevelt scriveva che il premio di gran lunga migliore che la vita possa dare è la possibilità di gettarsi a capofitto su un lavoro che merita di essere fatto. Ed è con questo spirito che una famiglia con il DNA nel settore “metalmeccanico” ha pensato di aprire Air-cnc, una start up innovativa partita subito con una idea semplice in testa, permettere a tutti di gestire i vuoti di produzione eliminando sprechi e aumentando efficienza.
E’ nata subito una piattaforma digitale, sul modello delle migliori esperienze mondiali. E oggi, dopo poco tempo, sono quasi 1000 le imprese che partecipano come iscritti a questo progetto.

Il primo visionario è stato Gianfranco Fagnani, laureato in ingegneria meccanica al Politecnico di Milano nel 1975. È stato progettista nel settore petrolifero, poi direttore tecnico e infine direttore generale e amministratore delegato di aziende multinazionali nell’ambito delle macchine utensili. Il mondo della produzione metalmeccanica è stata la sua vita, e ora è Presidente di Air-cnc, avventura intrapresa con i suoi figli. "Troppe parole mi annoiano" racconta "mi entusiasmo con i fatti e il lavoro".

Con lui i figli, iniziando da Elena, oggi amministratore delegato di Air-cnc. Elena Fagnani è un ingegnere gestionale laureata al Politecnico di Milano, con esperienza in ambito di pianificazione della produzione e logistica. È stata Business Planner presso SC Jonshon, Logistics Manager presso 3B SPA Kentucky USA ed è ora imprenditrice in ambito metalmeccanico.

Con Elena c’è anche un altro componente della famiglia Fagnani, Filippo. Filippo Fagnani è laureato in statistica presso l’università Milano-Bicocca. Ama la tecnologia e sicuramente è già oggi una delle anime di Air-cnc. Di famiglia è anche Alberto Bernasconi, marito di Elena, con un ruolo importante, il CTO, che coordina il lavoro di sviluppo e implementazione di tutta la tecnologia necessaria

Completano il team Walter Carioli, Marco Guarna, Micol Elli, e un vero e proprio guru della produzione metalmeccanica come Francesco Sortino, studioso e divulgatore di tecnologie, oltre ad Alessandra Lonardi, marketing mentor del progetto, forte di una lunga esperienza internazionale di responsabile marketing in varie multinazionali.

Amore, passione, determinazione, visione, sono le parole guida del team, che hanno portato a numerosi riconoscimenti in breve tempo, tra cui, all’inizio, il primo premio per Bicocca Ideas, un riconoscimento direttamente dall’università per la qualità dell’idea iniziale.

Air-cnc entra anche tra i primi tre classificati di Made in Stell startup contest e tra le 4 startup finaliste per Assolombarda-Nuvolab. E, tra i finalisti a Confindustria Connext e nel 2020 vince il Premio Miotto. Nel 2020 viene scelta da Moffulabs nel portafoglio startup e vince WMF-premio Spark. Sempre nel 2020 Air-cnc è finalista per gli Everis awards 2020. Nel 2021 è finalista per la 4° edizione di B Heroes. Nel 2021 riceve il premio di Confindustria Marche per industria sostenibile.

E ora la grande sfida del crowdfunding, l’apertura della società a chiunque voglia contribuire al successo, anche solo con un piccolo investimento. Un gruppo di persone che condivide un obiettivo comune può raggiungere l’impossibile.

SCOPRI LA CAMPAGNA DI DI AIR-CNC!

Team

Team

#WeAre200 Hai domande? Scrivi a info[at]200crowd.com

Read More