/ news

Che problema risolve Soisy e da cosa guadagna? Il Business Model

Soisy risolve un problema che banche e finanziarie tradizionali hanno già risolto nel mondo offline da tempo: offre pagamenti rateali per prestiti finalizzati all’acquisto di prodotti o servizi, pensate ai classici pagamenti rateali spesso a tasso 0 dai gruppo europeo di grande distribuzione, specializzati nell'elettronica di consumo.

Ma vi è mai capitato di fare un acquisto simile a rate online? Soisy fa esattamente questo: pagamenti rateali online su e-commerce convenzionati.

E lo fa in maniera rapida e veloce: 3 minuti per approvare una pratica inserendo pochi semplicissimi dati e se l’esito è positivo vanno caricati i documenti e nell’arco di 24 h il prestito viene approvato, l’importo del prodotto/servizio viene trasferito all’e-commerce che a quel punto può mettere in consegna la merce.

Chi prova il servizio si rende immediatamente conto del valore che Soisy gli offre: la startup ha un trust score su Trustpilot (piattaforma di recensioni indipendenti non moderate) di 4,8/5, rispetto a della miglior finanziaria offline che ha 1,7/5 o il miglior pagamento rateale tramite carta di credito che ha un punteggio di 2,4/5 (aggiornamento 28 novembre h.16:15).

trustpilot_soisy

Per meglio rendere l'idea del potenziale di questo mercato, basta un dato: il 46% degli italiani acquista online, ma pochissimi tra loro pagano a rate. Nei negozi fisici, al contrario, vengono finanziati ogni anno 23 mld € di prestiti (escludendo i prestiti auto).
La ragione di questa differenza è il primo problema che risolve Soisy: non esiste una soluzione efficace per il pagamento rateale su e-commerce; o meglio, soluzioni ne esistono anche ma sono:

  • difficili da integrare per gli e-commerce
  • lente, macchinose ed eccessivamente burocratiche e antipatiche per i clienti finali.

Questo è un problema molto rilevante per gli e-commerce e lo diventerà sempre più con il progressivo spostamento delle vendite dai canali fisici a quelli digitali.
Per risolvere questo problema Soisy ha sviluppato un sistema di pagamento rateale su e-commerce facile da integrare via API, gestendo pagamenti rateali con importo e durata flessibili e che permette ai clienti finali dell’ecommerce di pagare un prodotto o servizio a rate direttamente da PC o smartphone, con una user experience semplice e veloce.

La decisione di creare un marketplace con investitori privati che finanziano gli acquisti e non una banca, ha portato Soisy a risolvere un secondo problema: gli investimenti tradizionali come conti deposito e obbligazioni offrono rendimenti molto bassi, spesso vicini allo zero.
Agli investitori, Soisy dà la possibilità di finanziare gli acquisti a rate e di ottenere rendimenti tra il 4% e l'8% annui lordi, che rientrano mensilmente. Per diminuire il rischio degli investitori, c’è la possibilità di attivare la Garanzia di Rendimento, una sorta di protezione che limita il rendimento al 4% ma ripaga in caso di acquirenti insolventi.

Doppio problema, doppia soluzione

La soluzione di Soisy è duplice quindi, concretizzandosi un marketplace che permette l’incontro tra domanda e offerta di finanziamenti: in questo modo risolve contemporaneamente sia il problema degli e-commerce sia quello degli investitori, e oltretutto rende felice e soddisfatto chi fa acquisti online.
Questo si riflette nei risultati che Soisy ha ottenuto nel tempo, vere e proprie metriche che rendono il business model della startup rodato e validato:

  • crescita dei ricavi di 4 volte negli ultimi 12 mesi
  • 7.500 clienti finanziati, di cui 900 a settembre
  • oltre 180 e-commerce attivi, tra cui ePrice, Diadora, EF, AgriEuro
  • oltre il già citato trust score su Trustpilot: 4,8 su 5 contro 1,7 del miglior competitor offline.

risultati_soisy

Il business model di Soisy prevede dunque 3 target/clienti: gli ecommerce che offrono il pagamento rateale, i clienti degli e-commerce che acquistano a rate e gli investitori che li finanziano:

business_model_soisy-1

E da cosa guadagna Soisy?

Soisy da tutti e 3 questi target riceve una commissione, in particolare:

  • una commissione di circa 1,8% dall’acquirente, su ogni pagamento rateale finanziato
  • una commissione di circa 1,5% dall’e-commerce, su ogni transazione
  • una commissione del 10% dall’investitore, su ogni pagamento interessi accreditato.

Il modello di business è stato validato negli ultimi 30 mesi da oltre 10.000 clienti

unnamed--1-

In aggiunta va anche detto che questo modello di business è caratterizzato da forti economie di scala che miglioreranno la redditività man mano che Soisy crescerà. La parte più rilevante dei costi (compliance, tecnologia) non aumenta infatti con i volumi e ogni operazione avrà a tendere un'alta marginalità. Al momento i processi di Soisy sono ancora molto manuali, ma la progressiva automatizzazione porterà a un margine nella produzione del prestito superiore al 75%, cioè a un margine di 75 euro ogni 100 euro di ricavi, una volta detratti i costi variabili.

Se vuoi saperne di più su Soisy e la loro campagna di equity crowdfunding, li trovi QUI