/ Startup Stories

Cosa succede al termine di una campagna di equity crowdfunding

Come comportarsi con i neo soci della tua startup al termine di una campagna di equity crowdfunding? Tieni a mente tre concetti chiave: responsabilità, trasparenza e comunicazione

Per una startup una campagna di equity crowdfunding chiusa con successo significa raggiungere un traguardo importante. Ma anche una campagna di equity crowdfunding conclusa con successo non è garanzia del successo complessivo della startup (come un fallimento non è rappresenta necessariamente uno stop definitivo). Come ti comporti nei confronti dei tuoi investitori al termine della raccolta, può contribuite al successo o al fallimento della tua impresa.

Che sia la prima campagna di equity crowdfunding, o una seconda o una terza (non devi pensare a una campagna di equity crowdfunding come a un evento unico e irripetibile, molte startup ricorrono più volte all’equity crowdfunding, magari cambiando piattaforma), devi tenere a mente almeno tre concetti fondamentali.

Il lavoro infatti non termina l’ultimo giorno di campagna: si tratta di una “fine” che rappresenta però un nuovo inizio.

Cosa succede dopo la raccolta fondi?
L’attività di una startup prosegue in modo ancora più intenso dopo avere raggiunto l’obiettivo di una campagna: se per l'imprenditore si prospetta un duro lavoro, ci sono diversi modi per facilitare la transizione alla fase successiva del ciclo di vita di un'azienda.

Responsabilità

Il team della startup e il consiglio di amministrazione devono comprendere di avere dei doveri nei confronti dei neo soci dell’azienda. Spesso, quando le società raccolgono denaro tramite l’equity crowdfunding, quel denaro è il primo "denaro esterno" investito nell'attività. A quel punto, i founder non sono più responsabili solo verso se stessi.
I founder quindi dovrebbero provare un maggiore senso di responsabilità poiché anche il denaro di qualcun altro è ora a rischio. I soci hanno il diritto di aspettarsi che essi agiscano come amministratori responsabili del loro denaro e, se sono preoccupati per questo, aspettarsi di ricevere domande e feedback a tal fine.

Trasparenza

La trasparenza è uno strumento chiave per le relazioni con gli investitori per affrontare in modo proattivo questo tipo di preoccupazioni. L'onestà e la trasparenza su qualsiasi sfida e affrontare in modo proattivo le soluzioni sono i modi migliori per ispirare fiducia nella gestione del proprio investimento da parte dell'azienda. Inoltre, un investitore può portare una prospettiva unica o una relazione vantaggiosa che può fornire un'opportunità altrimenti sconosciuta per risolvere un problema difficile.

Comunicazione

Molte aziende in fase iniziale pubblicano una newsletter privata per gli investitori per aggiornarli regolarmente sui progressi dell'azienda e per discutere sfide e battute d'arresto e come l'azienda li sta risolvendo. Un investitore esperto si aspetta ragionevolmente che l'azienda incontrerà ostacoli lungo la strada, ma il modo in cui la leadership dell'azienda li gestisce definisce la loro relazione con gli investitori.
Alcune società forniscono anche report regolari ai loro investitori, come molte aziende su Two Hundred: la forma e le informazioni incluse possono variare da azienda a azienda, ma l'importante è che un flusso regolare e onesto di informazioni agli investitori può essere uno strumento importante per gestire le relazioni con essi.

Infine, ricorda che gli investitori in equity crowdfunding non sono in realtà diversi dagli altri investitori in un modo particolare: se la tua azienda continuerà a crescere, tutti saranno felici!

SCOPRI DI PIU' SU TWO HUNDRED!