/ blasterfoundry

Da gamer a startupper: il team di Blaster Foundry

Nasciamo come gamers, ma abbiamo trasformato questa nostra passione in un modello di business. Dalle ore passate in cameretta a giocare ai videogiochi, oggi Blaster Foundry è diventata la startup gaming che sviluppa videogiochi per le aziende. Sfruttando infatti uno dei più potenti strumenti di intrattenimento, il gioco, realizziamo delle esperienze digitali coinvolgenti dove i brand possono dialogare più facilmente con i propri clienti.

Nel novembre 2019 Francesco Fichera, grande appassionato dei videogiochi, si trova a Vienna per motivi di lavoro, con il sogno di voler creare una startup nell’industria gaming. Non avendo ancora inquadrato la direzione, si rivolge ad alcuni amici ed esperti nel mondo startup quali Alessandro La Rosa, founder & CEO di Creation Dose e Luca Reina, imprenditore.
In quel periodo Francesco inizia a ideare il business model canvas e studiare il mercato. Nel dicembre dello stesso anno, rifiuta il rinnovo del contratto di lavoro con l’intento di voler fondare la sua società, ma l’arrivo della pandemia globale ferma il tutto. In questo periodo tuttavia Francesco non si dà per vinto e ne approfitta per studiare ancora meglio il mercato ed evolvere l’idea di business. A inizio 2020 l’idea di Francesco viene proposta al Bocconi InnoVenture Lab, riuscendo a vincere un percorso di pre-accelerazione che permetterà al progetto di crescere ulteriormente ed entrare in contaminazione con altri partecipanti del settore. Dopo un anno di crescita, l’ormai divenuta Blaster Foundry viene selezionata per il Demo Day all'Università Bocconi, avendo così l'opportunità di presentare l’azienda ad una vasta platea di investitori.

Nel 2021 si costituisce la società con il nome Blaster Foundry, e al contempo si uniscono al team Andrea Cazzola come game designer, Davide Falsaperna come game artist e Angelo Messina come graphic designer.

Davide si è laureato nel corso Pittura presso Accademia Belle Arti di Catania, ha acquisito competenze nel settore illustrativo tramite mostre artistiche (Amnesty International), incisioni in xilografia e diversi lavori digitali; è tirocinante come insegnante di Storia dell’arte/pittura presso la scuola media Campanella Sturzo di Catania nell’anno 2018; Angelo, laureato in Graphic Design all’Accademia di Belle Arti di Catania, ha acquisito competenza nella comunicazione grafica/illustrativa attraverso l’uso di software grafici come Photoshop e Illustrator, nonché la capacità di impaginazione dei contenuti in manuali o deck di presentazione con InDesign e Figma; infine Andrea è appassionato di retrò e cultura anime fin da piccolo, cresciuto con un interesse nei videogiochi che nel corso del tempo si è trasformato in una vero e proprio amore per questo settore, portandolo a voler studiare da autodidatta e lavorare come freelancer fino ad approdare a Blaster Foundry dove ha finalmente avverato il sogno di diventare un game developer e game designer.

Nel 2021 l’azienda Instal, in partnership con Startupitalia, lancia la call nazionale “Instal 4Startup Challenge” dedicata ad individuare le migliori startup in ambito MadTech sul territorio nazionale italiano. Dopo l’applicazione e un colloquio dimostrativo, i tre finalisti si sono incontrati a Firenze, presso il “Nana Hub” di Nana Bianca, durante l’evento SIOS 21 Summer Edition. Con grande emozione Blaster Foundry vince la “Instal 4Startup Challenge”, costruendo nuovi rapporti commerciali proprio con Instal e l’ecosistema di Startup Italia.
Nello stesso anno Blaster Foundry viene invitata al SIOS 21 Winter Edition di Milano in qualità di ospite, occasione nella quale entra a far parte del team Kevin Romero, attuale Marketing Manager. Laureato magistrale in Ingegneria Gestionale, Kevin si specializza in Digital Marketing con un master ottenuto in Talent Garden; dopo una prima esperienza lavorativa acquisisce competenze nella strategia e gestione dei Social Media, e advertising sui principali canali online e nel contempo lavora anche come freelance occupandosi dello sviluppo di siti web su Wordpress.

Successivamente si aggiunge al team, Simona D’Arrigo come Social Media Manager contribuendo a tutta la comunicazione di Blaster Foundry e affacciandosi ai clienti. Laureata Triennale in Scienze della comunicazione, svolge una prima esperienza ai festival del cinema dove si occupa della gestione dei Social Media. In seguito alla Laurea, si specializza in Digital Marketing con un master in Talent Garden.

A Febbraio 2022 parte la campagna di equity crowdfunding sulla piattaforma 200Crowd.com, riuscendo a raggiungere l’obiettivo minimo di €60k nelle prime 3 settimane dall’apertura.


A Marzo dello stesso anno, in piena campagna crowdfunding, il team di Blaster Foundry si reca a Firenze, in Nana bianca, dopo essere stata scelta tra più di 300 applicazioni per entrare a far parte del percorso di accelerazione Italian Lifestyle, un progetto di Intesa San Paolo Innovation Center, Fondazione CR Firenze, Nana Bianca e Fondazione per la ricerca e l’innovazione dell’Università di Firenze per avvicinare le grandi aziende del territorio a startup tecnologiche impegnate nei settori del “turismo”, del “fashion” e del “food&wine”. Durante questo percorso Blaster Foundry verrà affiancata da importanti brand come Gucci, Starhotels, Cisco, Pitti Immagine, Alpitour, Ermanno Scervino, Colorobbia, Ruffino.

Con l’obiettivo di creare connessioni e future collaborazioni il team è pronto a portare la propria innovazione e innovarsi grazie a queste importanti aziende italiane.

VAI ALLA CAMPAGNA DI EQUITY CROWDFUNDING DI BLASTER FOUNDRY!