/ News

Dall'idea al successo: le start up finanziate su Two Hundred

Giorno dopo giorno ci impegniamo per trasformare idee, aspirazioni e progetti in realtà concrete, solide e di successo. Come si sviluppano le aziende finanziate a seguito della campagna di equity crowdfunding? Vediamo qui alcune delle nostre “storie” più significative

Alfonsino e il food delivery di provincia

download

Nata nel 2016 dall’intuizione di tre giovani fondatori campani, Alfonsino costituisce la prima start up innovativa italiana a soddisfare le esigenze di food delivery nei piccoli centri di provincia. Attraverso una piattaforma di ordinazione digitale interamente sviluppata all’interno della società, infatti, fornisce un servizio a domicilio estremamente capillare, riuscendo a coprire centri di piccole e medie dimensioni con una popolazione compresa tra i 25.000 e i 250.000 abitanti.

Grazie ai fondi raccolti attraverso due campagne di crowdfunding sulla nostra piattaforma (la prima, nel 2018, per € 150.000 e la seconda, nel 2020, per € 436.000, con un overfunding del 125%), Alfonsino si è resa protagonista di un sorprendente sviluppo, passando da un fatturato di circa € 80.000 nel 2017 ad un fatturato di 2,9 milioni di euro nel 2020.

Vincitrice dell’edizione 2020 dell’Unicredit Smart Lab per la categoria Innovative Made in Italy, nell’arco di soli quattro anni il business si è esteso da soli 25 comuni a 61 centri distribuiti in ben dieci regioni italiane, con circa 400.000 utenti attuali e 1.300 partners.

Ma c’è di più. Con oltre 2 milioni di euro di ricavi a Giugno, il 22 Novembre 2021 la start up ha fatto il suo debutto su Euronext Growth Milan, mercato organizzato e gestito da Borsa Italiana, raccogliendo in fase di collocamento circa 4 milioni di euro.

Quali saranno i prossimi obiettivi da raggiungere? La società si è impegnata ad attuare una strategia ambiziosa, basata sul rafforzamento del brand, l’implementazione di nuove soluzioni tecnologiche e l’espansione territoriale e dell’offerta. In particolare, all’ampliamento della flotta di riders si accompagnerà un notevole incremento del numero di comuni coperti dal servizio (comprendendo anche i centri con meno di 25.000 abitanti), oltre all’offerta di nuove modalità di consegna (driver less) e prodotti (si pensi all’offerta di visite mediche o fiori a domicilio e al potenziamento di servizi già esistenti, come quello di e-grocery, e wine delivery).

Soisy e la rateizzazione dei pagamenti per l’e-commerce

logo_header-403

Soisy rappresenta un vero e proprio record in termini di raccolta realizzata in crowdfunding. La startup, fondata nel 2015, nasce dall’esigenza di “reinventare” la prestazione di servizi tipicamente bancari. In altre parole, si tratta di un marketplace che consente ai privati di investire finanziando gli acquisti effettuati dagli utenti di piattaforme di e-commerce convenzionate, che potranno a loro volta beneficiare di un servizio di rateizzazione.

Con il supporto di Two Hundred, Soisy ha chiuso nel 2018 una campagna da 1,25 milioni euro, alla quale hanno poi fatto seguito altre due campagne di successo (da circa 2,2 milioni di euro nel 2019 e da 1,9 milioni nel 2020).

Autorizzata da Banca d’Italia come istituto di pagamento nel 2015, Soisy ha impiegato le risorse ottenute per abbattere i costi fissi, innescando una crescita costante dei ricavi, dove continua a registrare ottime performances.

L’obiettivo resta attrarre nuovi e-commerce e nuovi investitori, attuando contestualmente consistenti investimenti in tecnologia per migliorare sempre più la user experience (mediante meccanismi di verifica automatica capaci di rendere il processo più fluido e veloce e nuove modalità di pagamento). Queste sono le basi su cui l’azienda ha deciso di fondare la propria crescita, puntando in futuro all’espansione sui mercati esteri e, soprattutto, alla quotazione sul mercato azionario.

Gioielleria Italiana e il connubio tra artigianalità Made in Italy e innovazione

LogoGio-1

Rendere i gioiellieri nuovamente protagonisti della propria attività. Questa è la mission di Gioielleria Italiana, start up innovativa savonese creata nel 2019 con l’intento di disintermediare la filiera produttiva dei gioielli preziosi attraverso un canale digitale di cooperazione diretta tra piccoli artigiani e gioiellieri. Servendosi di un configuratore online, questi ultimi possono infatti selezionare più di 100.000 diverse combinazioni di dettagli per dar vita a linee personalizzate di gioielli, poi concretamente realizzati da sapienti artigiani specializzati vicentini.

Superando del 325% l’obiettivo minimo stabilito, nel 2020 Gioielleria Italiana ha raccolto sulla nostra piattaforma circa € 488.000 coinvolgendo più di 100 diversi investitori, dotandosi del capitale necessario per migliorare i propri servizi, accrescere la fruibilità della piattaforma per gli utenti ed effettuare nuovi investimenti in marketing.

Ma gli obiettivi per il futuro sono ben più ambiziosi. Dopo essere stata selezionata tra 16 startup finaliste, nel 2021 Gioielleria Italiana ha vinto la quarta edizione di B Heroes, riuscendo così ad accedere ad un intenso percorso di accelerazione e crescita promosso da Intesa Sanpaolo in collaborazione con B Heroes ed ELITE di Borsa Italiana. Fruendo di una serie di servizi integrati e del supporto di una rete di professionisti specializzati (considerato il coinvolgimento di partners del calibro di Mc Kinsey & Company), anche Gioielleria Italiana si avvia dunque ad un futuro promettente, teso al coinvolgimento di investitori istituzionali e all’ingresso nel mercato dei capitali.