/ news

Due ragazzi italiani hanno lanciato la startup che traduce e racconta i menu ai turisti

Dishcovery è il nuovo salvavita per gli stranieri in difficoltà davanti ai menu italiani. Speriamo che all'estero abbiano la stessa idea a breve.

Avete presente quel senso di spaesamento, misto a un bel po' di frustrazione, che provate quando siete all'estero e non riuscite a decifrare il menu del posto in cui vi siete appena seduti? E più vi sforzate, più non ci capite nulla. Ma non potete alzarvi e andarvene, anche perché tanto la situazione sarebbe uguale nel locale vicino. E allora via di traduttore. Peccato che il traduttore, magari, vi ricorda una parola, ma non vi spiega l'intera espressione o comunque non vi illumina su quello che vi troverete nel piatto. Della serie che vorreste alette di pollo fritte, e invece vi arriva la coscia bollita, ammesso che abbiate azzeccato la carne giusta. Ed è in questi momenti che ti maledici per tutte le ore di lezione, inglese, francese, tedesco che sia, in cui dormivi.

dishcovery_crowdfunding

Per fortuna, Giuliano Vita e Marco Simonini, due ragazzi italiani, che devono aver vissuto evidentemente la mia stessa esperienza, hanno lanciato una startup che un giorno potrà salvarvi la cena, senza per forza farvi giocare alla roulette: si chiama Dishcovery e traduce i menu dei locali italiani, ristoranti, trattorie, chiunque voglia aderirvi, per aiutare i turisti in difficoltà, perplessi alla lettura dei piatti....

Leggi il contributo completo su MUNCHIES