/ Eligo

L'evoluzione del Fashion con il Crowdfunding - Eligo Investor Day 24 Luglio

Produzione nei distretti italiani di eccellenza abbandonati dai grandi brand, internazionalizzazione del prodotto fatto in Italia nel rispetto della tradizione, offerta di opportunità lavorative e di competenze tecnologiche e manageriali ad appassionati del tailor made sono gli ingredienti della crescita di Eligo Milano, start-up in espansione con l’obiettivo di portare la qualità tutta italiana dell’abbigliamento su misura nel mondo.

Con questo obiettivo è recentemente partita la campagna di equity crowdfunding su 200Crowd di cui si parlerà il 24 luglio alle 19.00 nell’incontro con gli investitori che si terrà presso Open in Via Montenero 6, a Milano insieme ad esperti del settore.
Interverranno Giuseppe Catella, Founder di Eligo e CVO, Marco Bicocchi Pichi, Business angel e strategy innovation consultant, ex presidente di Italia Startup, punto di riferimento nell’ecosistema italiano delle startup, Gabriele Grecchi, CEO e fondatore di “Silk Biomaterials” e autore di “Capitali di Ventura”, Antonio Chiarello, Founder e CEO di ClubDealOnline.com, Annamaria Tartaglia, esperta di fashion tech & startup advisor e Alberto Dell'Acqua, direttore del Master in Corporate Finance SDA Bocconi, esperto di Evaluation Methods.
Ci si può iscrivere a questo link
Eligo_Milano_investire_moda_Crowdfunding2
La scommessa dei founders si basa sui megatrends del mercato globale relativa ai
consumatori di beni personali di lusso
, attualmente stimati in oltre 400 Milioni e ulteriormente in crescita nei prossimi anni, con una previsione che li attesta intorno ai 450 Milioni nel 2025, frutto di un’ulteriore crescita del mercato asiatico e di un aumento della popolazione urbana a livello globale.

Il Made in Italy è considerato, dai consumatori del lusso, un valore cruciale, e il fatturato relativo cresce costantemente a tassi elevati. Questo valore si basa quasi totalmente su aspetti intangibili strettamente legati al territorio, che all’estero non hanno eguali, come il know-how manifatturiero, la capacità progettuale e la cura dei dettagli. Nonostante tale crescita, buona parte della piccola imprenditoria relativa è ancora in contrazione poiché non è in grado di proporre un’offerta stilistica attuale ed è completamente sprovvista di una cultura di marketing.

Eligo inverte questa tendenza attraverso scelte imprenditoriali forti che apportano alla catena produttiva e distributiva innovazione e che agevolano il rilancio e la crescita: i distretti dell’artigianato di eccellenza con capacità produttiva eccedente, che rappresentano il tessuto più autentico della nostra tradizione e cultura di prodotto, assorbono la domanda che l’azienda riceve attraverso i Sartorialist, personal stylist specializzati nella consulenza d’immagine relativa all’abbigliamento sartoriale che si occupano di ogni aspetto relativo alla relazione con il cliente, dai consigli di stile, alla possibilità di fissare l’appuntamento per la messa in prova nel luogo richiesto etc.

La scelta di creare la figura professionale del Sartorialist è centrale in questa catena del valore, che promuove le ambizioni di chi, appassionato del settore, vuole rimettersi in gioco a tempo pieno o parziale acquisendo competenze e softskills di elevato valore attraverso le sessioni in Academy e cogliendo una nuova opportunità imprenditoriale e l’opportunità di approcciare segmenti di mercato italiani e stranieri difficili da avvicinare altrimenti.

Sono oramai oltre 70 i Sartorialist attivi in Italia e negli Emirati Arabi a Singapore, connessi attraverso una piattaforma tecnologica e produttiva dedicata. Come afferma Naomi Kohashi (CEO) “Il modello di business di Eligo punta a valorizzare il contributo umano e creativo di tutte le persone coinvolte nella catena produttiva e distributiva collegando le necessità di due realtà lavorative che hanno bisogno di nuovi input”.

All’Investor Day del 24 luglio saranno presenti i founder Giuseppe Catella, Naomi
Kohashi e Giulio Manno, che guidano un team forte e determinato dalla visione e
capacità internazionali.