/ DesignItaly

Il Digital Luxury - Design Italy

Nell'ultimo anno per il mercato dei beni di lusso l'online è stato il canale in più rapida crescita, con i consumatori internazionali che acquistano online oggetti di lusso e ricercano valore, experience, consistenza e inclusività in costante salita. Il team di Design Italy ha intercettato questo trend globale.

Nel 2019 il mercato del lusso ha registrato una crescita del 4%, attestandosi a 1,3 trilioni di euro a livello globale, con prestazioni positive in gran parte dei segmenti.

Con un 2019 concluso in positivo e un inizio 2020 molto promettente, l’industria dei beni personali di lusso è stata colpita duramente dalla pandemia e dai conseguenti lockdown nazionali, registrando uno scenario inaspettatamente negativo, dopo quasi due decenni di crescita ininterrotta.
Nonostante il notevole impatto che il Covid-19 ha avuto sul mercato del lusso, grazie alle tecnologie digitali avanzate e a nuove strategie di recupero della domanda, vengono confermati i trend positivi di crescita da qui al 2025 previsti a +10%.

global-luxury-report-rgb-fig01-1440x810

Gli investitori restano quindi fiduciosi e secondo i dati della Global Fashion & Luxury Private Equity and Investors Survey 2020 di Deloitte il 70% degli investitori continuerà a investire nel mercato del lusso e sarà il Digital Luxury il comparto su cui si concentreranno alcune delle migliori opportunità di investimento.

Le vendite online sono il vero boost del settore e continuano a guadagnare quote di mercato a livello globale con una crescita del 22% dove l'online rappresenta il 12% del mercato.
Il digitale sarà il traino del settore, con i clienti sempre più influenzati e abilitati dai canali digitali, influendo anche negli acquisti fisici. A livello globale infatti, il 75% delle transazioni di lusso è stato influenzato dal canale online e dal 20% al 25% degli acquisti è stato abilitato digitalmente.

La pandemia ha anche accelerato l’adozione di tecnologie innovative. Attraverso Big Data & Analytics, Intelligenza Artificiale (AI) e Internet of Things (IoT), infatti, le aziende possono stare al passo con la clientela virtuale. Nel 2020 più del 50% investirà in tecnologie disruptive e l’impatto del digitale rinnoverà anche lo store classico, che da punto di vendita diverrà punto di contatto.

global-luxury-report-rgb-fig10-1440x810

L'Asia si conferma motore di crescita per il lusso online, con il veloce recupero dei mercati asiatici, seguita da America ed Europa.
Entro il 2025, i luxury buyer mondiali saranno 450 milioni, in aumento rispetto ai 390 milioni del 2019, principalmente grazie alla crescita della classe media asiatica.

I Millennials (Generazione Y, nati tra il 1980 e il 1995) sono costanti acquirenti di lusso. Nel 2019 rappresentavano il 35% dei consumi e nel 2025 costituiranno il 45% del mercato, ma è la Generazione Z ( nati tra il 1995 e il 2010) ancora più giovane e nativa digitale, che è la nuova frontiera del lusso di domani e pronta a rimodellare l'industria: entro il 2035 potrebbero effettuare il 40% degli acquisti di lusso, rispetto al solo 4% di oggi.

global-luxury-report-rgb-fig18-1440x810

Schermata-2020-06-16-alle-09.37.00

Nei prossimi tre anni, l’impatto del Covid-19, riguarderà in particolare i segmenti automobili, hotel, ristoranti, crociere e vendita al dettaglio, mentre il trend delle vendite dei segmenti abbigliamento, orologi e gioielleria, yacht e jet privati rimarrà stabile, e cosmetica & profumi e arredamento vedranno una crescita.

Il Digital Luxury sarà il settore caratterizzato dal maggior incremento.

Scopri di più sul settore del Digital Luxury e sulla campagna di Design Italy!


FONTI:
DELOITTE - Global Fashion & Luxury Private Equity and Investors Survey 2020
BAIN & CO. ALTAGAMMA - 2019 Luxury Goods Worldwide Market Study

Team

Team

#WeAre200 Hai domande? Scrivi a info[at]200crowd.com

Read More