/ fitadvisor

Il presidente della Federkombat Donato Milano crede nel progetto Fitadvisor

Donato Milano, un presidente che attraverso il lavoro di squadra sta portando la federazione Federkombat verso il sogno olimpico. Conosciamolo meglio in questa intervista e del perché crede nel progetto Fitadvisor

Innanzitutto, visto che il pubblico non è esperto del settore, le chiediamo di spiegarci brevemente quale sia il ruolo delle Federazioni Sportive in Italia e, nello specifico, cosa è Federkombat.

La Federkombat è la sola Federazione riconosciuta dal CONI per le discipline degli sport da combattimento (kickboxing, Muay Thai, Savate, Shoot Boxe, Sambo, ecc.)

Recentemente si sono conclusi i mondiali di IFMA 2021 a Bangkok in Thailandia. Come è andata la nazionale italiana?

I mondiali di Bangkok sono stati particolarmente impegnativi per via della situazione pandemica in corso, ma hanno dato agli atleti, ai Dirigenti, ai Tecnici, alla Federazione e allo sport in generale, un'iniezione di fiducia nei propri mezzi, seppur ridotti. Siamo tornati con un bottino di prestazioni di pregevole importanza con ben 9 medaglie conquistate. In un mondiale IFMA è considerevole. Da sottolineare anche la partecipazione dei nostri Alfieri ad altre kermesse internazionali, i Campionati del Mondo e d’Europa di Kickboxing WAKO e i Mondiali di Sambo FIAS. Grazie agli Azzurri siamo nei primi posti delle classifiche mondiali di specialità (non per ultimo il Titolo di Campioni del Mondo a squadre di Point Fighting).

La Federkombat grazie al suo grande lavoro e quello della sua squadra è in continua crescita e lo dimostrano i numeri. Il sogno olimpico non è più un miraggio ma una certezza. Può darci qualche numero della federazione e qual è la strada presa per andare verso il sogno olimpico?

Per onestà intellettuale va rimarcata la differenza tra Federazione Olimpica (come la WAKO per la kickboxing, l’IFMA per la Muay Thai e la FIAS per il Sambo) e la disciplina Olimpica, cioè la specialità inclusa nel programma Olimpico. Quindi al momento non ci sono certezze, la strada è intrapresa ma è ancora lunga. Diversi fattori potranno contribuire a renderla più snella. A livello internazionale diamo e daremo il nostro contributo per “accorciare” le distanze.

Quando si parla di impatto sociale nel mondo dello sport, si parla di quanto l’attività fisica sia importante nello sviluppo di ogni individuo. Il tema dell’Impatto sociale è anche un pilastro della Vision di Fitadvisor. Recentemente abbiamo letto di un protocollo d’intesa siglato con il CIP. Vuole dirci qualcosa?

Crediamo fortemente nello sport INCLUSIVO e certamente non potevamo trascurare i progetti rivolti alle persone Diversamente Abili, alle fasce disagiate, ai corretti stili di vita e pratica dello sport come strumento di benessere, alla parità di genere, al bullismo, al cyber bullismo, alla scuola ecc. Insomma, un interesse a tutto tondo per rimarcare il sistema valoriale dello sport come strumento potentissimo oltre ogni limite, ogni barriera. Dopo anni di contatti abbiamo siglato un Protocollo di Convenzione con il CIP, la FISDIR, la FSSI e la FISCIP per avviare una fase di programmazione e di formazione dedicata e specifica per le delicate categorie di diversamente abili.

Recentemente è stata rinnovata la convenzione con Fitadvisor. Quali sono stati i principali motivi che l’hanno spinta a rinnovare l’accordo?

Crediamo nella utilità di un sistema digitalizzato che riesca a mettere tutti in contatto, crei sinergia e offra uno strumento rapido per ricevere e dare continue informazioni sulle diverse attività sportive (e non solo). Continueremo a sostenere il progetto. Quindi vi ringraziamo per la possibilità che offrite alle nostre società di essere parte integranti del progetto Fitadvisor.

VAI ALLA CAMPAGNA DI FITADVISOR!

Fitadvisor

Fitadvisor

Fitadvisor è una è una piattaforma Web che, grazie alle opinioni degli sportivi, aiuta le persone a trovare rapidamente il corso sportivo adatto rispetto allo sport che queste vogliono praticare.

Read More