/ news

Il 2018, l'anno ZERO degli investimenti in Italia

L’anno 0 degli investimenti in startup sarà forse il 2018 e non c’è da stupirsene troppo.

Questo mercato è nato in Italia solo nel 2012, peraltro dalla creazione di un framework normativo zoppicante e dalla nullità del mercato dei capitali in Italia. E non un rimpianto, ma una presa di coscienza, che apre le porte ad enormi opportunità.

Abbiamo gettato le basi. Nei primi anni di questo mercato sembrava di parlare al vento, quasi che certi aspetti tipici di questo settore ce li fossimo sognati noi imprenditori, invece di averli studiati online o sperimentati in altre geografie dove questo settore era più sviluppato.

Perché la verità è che ci sono delle regole, come in tutti i mercati, che non possono essere trasformate e adattate ad un contesto diverso. Una PMI non può adottare una startup, sono due cose diverse. Forse abbiamo iniziato a capirlo.
In questo contesto ricordo che ci trovavamo a parlare di equity crowdfunding, io ed alcuni altri imprenditori pionieri in Italia, in piccoli meetup carbonari quasi stessimo parlando di argomenti che nel pianeta Terra non erano mai stati discussi. Sono felice si tratti di ricordi, perché oggi quello degli investimenti in startup è un mercato che sta crescendo, ancora lontano dai numeri dei nostri partner europei, ma ad un buon ritmo.

Così anche per noi è arrivato il momento di cambiare nome, a novembre 2017, quando da Tip Ventures siamo diventati Two Hundred. Volevamo raccontare il nostro sviluppo, la nostra crescita ed oggi la stiamo dimostrando. Vogliamo abbracciare il mondo degli investimenti in aziende private nella sua pienezza, ecco perché credo che la parola equity crowdfunding sia già diventata parte dei nostri ricordi.

un ecosistema di servizi e prodotti che consentono di avvicinare Investitori qualificati e Crowd, con l’unico scopo di offrire maggiori opportunità di investimento alle startup.

In effetti non mi è piaciuta come parola, ho sempre pensato che il nostro lavoro sia quello di avvicinare investitori ed aziende private e le nostre armi sono molte di più di quelle che attualmente abbiamo potuto utilizzare. Abbiamo l’ambizione di unire vari attori del settore, in un unico mercato che offre soluzioni a tutti, per questo siamo aperti a collaborare con Business Angels, Fondi di Venture Capital, Incubatori e Acceleratori. Pensiamo che la definizione giusta del nostro lavoro sia marketplace investing, ovvero un ecosistema di servizi e prodotti che consentono di avvicinare Investitori qualificati e Crowd, con l’unico scopo di offrire maggiori opportunità di investimento alle startup.

Siamo convinti che un marketplace, per definizione, non sia in competizione con nessuno, anzi, è e deve essere un luogo di incontro tra soggetti diversi accomunati da un obiettivo comune: portare risorse alle giovani aziende per farle competere a livello globale.

Scopri il marketplace investing di Two Hundred