/ aircnc

Air-cnc: la sharing e circular economy nel settore industriale manifatturiero

Air-cnc è una start-up che nasce a Milano. Selezionata da B-Heroes come una delle migliori realtà italiane e fra le start-up supportate da MoffuLabs, è stata scelta da Digital Magics tra le innovazioni a più alto valore tecnologico, oltre ad essere sostenuta da CNA Produzione.

Air-cnc vive dentro ad un mondo che corre veloce e cambia e a cui è complesso offrire soluzioni adeguate.
Ma Air-cnc ci riesce.

Partendo da una visione che abbraccia la contemporaneità e i suoi mezzi, si avvale di uno strumento oggi ben diffuso, la sharing e la circular economy, da applicare ad un contesto inusuale: il settore industriale manifatturiero, in particolare il mondo relativo alla fabbricazione di strutture metalliche (codice ATECO C25).
Un settore difficile da affrontare, spesso ancora fuori da logiche agili e dinamiche che potrebbero migliorarne il funzionamento. E questo è esattamente ciò che Air-cnc si propone di fare.

Tutto parte da un'idea: è l'idea che fa la differenza, insieme allo studio e alla capacità di inserirsi dove qualcosa mancava, di colmare un vuoto e renderlo proficuo.

Il servizio presenta diversi punti focali che contribuiscono a crearne la novità: ponendosi come funzionale intermediario fra acquirenti e venditori in un mondo reale che è sempre più digital, Air-cnc si serve di una piattaforma web, al fine di gestire la vendita di ore lavoro libere su macchinari industriali (con operatore) durante i fermi macchina.

Innanzitutto, pensiamo al terreno in cui coltiviamo.
Air-cnc si rivolge ad un settore di riferimento che è quello delle attività manifatturiere. L’Italia è punteggiata da un mosaico di piccole e medie imprese e, secondo quanto riusciamo a comprendere dai dati ISTAT relativi al settore in questione, sono proprio le piccole e medie imprese gli attori principali di questo spazio, capaci di impiegare ben il 97% dei lavoratori.
In questo modo, Air-cnc individua il proprio mercato d’interesse, che si concentra per il 58% in regioni principalmente localizzate nel Nord Italia, in particolare in Lombardia, Veneto, Toscana, Emilia Romagna e Piemonte.

Ma perché Air-cnc è la carta su cui scommettere?

Perché conosce la nostra storia, la storia dei medi e piccoli imprenditori italiani e le loro difficoltà e, come un origami, la piega e la trasforma, per renderla ancora una volta nuova e bella, contemporanea e adeguata al tempo che modifica le cose.

Nel 2009 un picco negativo ha investito l’economia italiana, capovolgendo una situazione che, però, oggi, sta lentamente tornando a riallinearsi. E tornano le possibilità di scommettere sulla capacità di generare profitti da parte degli imprenditori italiani.

Nonostante il picco, però, è sempre stato evidente uno scarto.
Anche prima del 2009, nonostante le alte percentuali di produzione, dai dati ISTAT aggiornati al 2018 è possibile notare come nell’industria italiana non sia mai esistita una corrispondenza sovrapponibile fra i dati relativi all’effettiva produzione industriale e quelli legati al grado di utilizzazione degli impianti.
Anche quando il livello di produzione tocca la piena percentuale, l’utilizzo dei macchinari rimane indietro esattamente del 22%.

Questo cosa significa? Che tutti i macchinari a disposizione delle imprese italiane non vengono mai utilizzati a pieno regime nello stesso momento, poiché esiste uno scarto fra produzione e utilizzo della macchina.

Ed è in questo scarto che Air-cnc si inserisce.


Facendosi spazio fra i gangli dell’industria, Air-cnc rilancia il modo di fare impresa attraverso la condivisione e il riutilizzo, proponendo lo sharing dei macchinari fra aziende con esigenze diverse.

Tenendo presente un fatturato annuo relativo di 50 mld €, Air-cnc si installa proprio su quel 22% di scarto, che equivale ad un fatturato mancato uguale a 14,1 Mld €.
Si fa leva sull'enorme ritorno economico che avrebbe l’utilizzo di un servizio di questo tipo, dato che, invece, l’impronta sul fatturato derivante dalla commissione di Air-cnc si attesterebbe solo sul 5%, equivalendo a 705 Mio €.

Si lancia un ponte, quindi, fra quelle imprese che presentano una percentuale di macchinari “superflui” e quelle che, invece, sono costrette a cercare sub-fornitori, a volte in condizioni di estrema urgenza, e qui Air-cnc indossa le vesti dell’intermediario e li riconnette, colmando un vuoto, eliminando una sezione del segmento produttivo che rimaneva immobile e rimettendo in moto il sistema.
Si rende così il sistema manifatturiero più dinamico, più veloce, più funzionale e più remunerativo.

schermata-2021-04-30-alle-151751-e9da03cc-7b76-40d0-bd21-bf73eb40b59a_optimized_optimized_optimized

Air-cnc dunque intercetta il trend del proprio mercato d’interesse e ci si pianta proprio al centro, risolve il bug, sviluppandolo a proprio favore.

Ma un'idea non è buona se non è destinata a durare.
La novità di Air-cnc si manifesta anche nel modo in cui decide di comunicarsi.
Attraverso una piattaforma web, si genera un vero e proprio marketplace B2B, a totale disposizione di produttori e terzisti italiani.

Attraverso un'interfaccia di semplice utilizzo e un sistema immediato e rapido, si cerca di aggirare il mare immobile che avvolge l’industria italiana. Il sistema digitale, infatti, garantisce l’immissione in un mondo ampio e totale, che miri ad eliminare ogni frontiera.
Purtroppo, non proprio tutte: secondo i dati d’indagine di People and Organization, solo il 42% delle imprese italiane ha un approccio che tiene conto della trasformazione digitale.

L’Italia dimostra, infatti, un bassissimo livello di maturità digitale, rispetto alla media europea, occupando il 25esimo posto su una classifica di 28 paesi UE, secondo il regesto DESI 2020.
Questo caratterizza ciò che viene chiamato “barriera d’ingresso”, un collo di bottiglia che rende difficoltosa la penetrazione dei contenuti e il lavoro di network svolto da Air-cnc e da ogni piattaforma che si serva di tecnologie digitali.
Con spirito d’impresa e comprensione della realtà, Air-cnc opera efficaci tecniche di risposta, tramite l’organizzazione di webinar periodici su Zoom, per supportare l’utilizzo della piattaforma e restituirla ad ogni potenziale cliente nel modo più immediato e comprensibile possibile.

Air-cnc ti aspetta per rivoluzionare l’impresa italiana parlando la lingua del futuro, ma sempre con un occhio alla nostra storia.

SCOPRI LA CAMPAGNA DI AIRCNC!

Team

Team

#WeAre200 Hai domande? Scrivi a info[at]200crowd.com

Read More