/ news

La Stampa annuncia la prima Exit dell'Equity Crowdfunding

La campagna lanciata tre anni fa aveva raccolto 300.000€, dopo soli 3 anni chi ha partecipato in crowdfunding ha visto fruttare il proprio investimento.

"Come più volte evidenziato, le piattaforme di Equity Crowdfunding sono quelle che nel 2018 hanno fatto registrare le migliori performance" così riporta La Stampa in questo articolo descrivendo la crescita che il nostro settore ha avuto nell'anno trascorso. Inoltre l'articolo riporta che è stata effettuata la prima exit nel mondo dell'Equity Crowdfunding in Italia e un sentimento positivo per questo 2019: "i primi mesi dell'anno sembrano non deludere le attese: Two Hundred ha realizzato la prima exit italiana con la campagna dedicata alla startup Me Scooter, lanciata tre anni fa".

ME Group ha dimostrato di saper crescere anche con la recente collaborazione con GoVolt, lo scooter sharing elettrico che è approdato a Milano a novembre. Dopo aver vinto il bando del Comune di Milano, i 150 scooter della flotta in sharing infatti sono stati realizzati dal gruppo bresciano. Con una batteria con 80 km di autonomia, oltre che un design accattivante, innovativo e 100% italiano, anche gli scooter Go Volt saranno realizzati in SMC, il materiale che possiede la stessa resistenza meccanica dell’acciaio con un peso specifico nettamente inferiore.

Un settore in forte espansione quello degli scooter elettrici, settore in cui ME Group opera con grande anticipo e forte know-how, tutto Made in Italy, ed è proprio italiana la società che ha rilevato le quote degli altri investitori nella campagna di equity crowdfunding che avea raccolto 300.000€ con una valutazione pre-money di 1.200.000€.

Non sono state riportate le condizioni dell'operazione.